venerdì 17 maggio 2013

Tonno di coniglio - Ton de iepure


Mai jos, reteta in limba româna

Questa ricetta arriva da Monferrato, Piemonte. 
Quando ho detto a mio marito che l'avrei preparata, mi ha risposto: già dal nome, non mi piace!  O è tonno, o è coniglio! Giustamente...potevano trovare un altro nome, ma d'altronde di nomi strani ce ne sono...vedi il coniglio in galera! Un'altra ricetta che noi adoriamo.
Mi sono detta....io lo faccio lo stesso, ormai conosco bene i suoi gusti, quindi non mi posso sbagliare. E ho fatto bene!
Il nome deriva dal fatto che la carne precedentemente cotta, deve riposare, macerare, per un minimo di due giorni nell'olio extravergine di oliva. Una volta pronta, diventa morbidissima, tenerissima come il tonno, insomma...squisita!
Può essere servita come antipasto oppure come secondo piatto accompagnata da un'insalata. E' un'ottimo piatto per tutte le stagioni e per tutte le occasioni. Si mangia a temperatura ambiente e diciamo che, per l'estate è ideale.
Si prepara quindi in anticipo e anche da questo punto di vista è una ricetta comoda. Io l'ho preparata per la festa della mamma e visto che, avevo varie cose da preparare, il fatto di poterla fare due giorni prima, mi è stato di grande aiuto.
Il procedimento è molto semplice. Io l'ho fatta più lunga perché ci tenevo a spiegare bene, passo per passo. Vi assicuro che è di una semplicità unica.

Ingredienti:
1 coniglio di circa 1,5 kg
1 carota grande
2 coste di sedano
1 cipolla
2 chiodi di garofano
1 mazzetto di erbe aromatiche: salvia, rosmarino, prezzemolo
salvia per macerare (ho avuto più di 30 foglie)
sale
7 grani di pepe nero
11 spicchi d'aglio
olio extravergine di oliva di ottima qualità 

Prima di tutto mettere a bollire circa 4 litri d'acqua in una casseruola/pentola capiente.
Nel frattempo, pulire la carota, le coste di sedano, infilzare i due chiodi di garofano nella cipolla, legare le erbe aromatiche in un mazzetto con del filo adatto agli alimenti.
Tagliare la testa al coniglio, pulirlo all'interno (quindi togliere gli organi), lavarlo e metterlo da parte insieme agli altri ingredienti già preparati.


Quando l'acqua inizia a bollire, mettere dentro la pentola il coniglio intero (non a pezzi), la carota, il sedano, la cipolla, il mazzetto di erbe aromatiche, il pepe in grani e del sale.
Dal momento in cui l'acqua inizia a riprendere il bollore, lasciare sul fuoco per circa un'ora. La carne deve risultare tenera, quasi quasi si deve staccare da sola dalle ossa.


Si spegne il fuoco e si lascia raffreddare completamente dentro la pentola, nel suo brodo.
Questa operazione l'ho fatta la sera. Quindi, ho spento il fuoco, ho tirato fuori il coniglio su un vassoio, ho raccolto dalla pentola la carota, il sedano, la cipolla e le erbe aromatiche e le ho buttate. Il brodo l'ho filtrato, l'ho rimesso dentro la pentola, ho rimesso dentro il coniglio, ho messo il coperchio e ho lasciato a temperatura ambiente fino all'indomani mattina presto. 
Che volete fare, mi piaceva di più l'idea che il coniglio riposasse nel brodo filtrato! 


La mattina presto quindi ho tirato fuori il coniglio dal suo brodo e l'ho asciugato per bene con della carta da cucina. Non buttate il brodo, lo potete congelare e usare per diverse altre preparazioni. Io lo congelo nei sacchetti per il ghiaccio, sono molto comodi e prendono poco spazio.
Ho iniziato poi a staccare la carne dalle ossa. Non fatela a pezzi troppo piccoli, ma nemmeno troppo grandi.
Ho preso un contenitore di vetro (dev'essere munito di coperchio) e ho fatto un primo strato di carne. Ho salato, ho messo sopra le foglie di salvia e dei spicchi d'aglio tagliati a metà.
Ho coperto con dell'olio extravergine e ho continuato a fare un'altro strato di carne, sale, salvia, aglio e olio.
La carne dev'essere completamente coperta di olio e se nei due giorni, mentre la carne si riposa in frigo, c'è bisogno di aggiungere dell'altro olio, fatelo. Nel mio caso non è stato necessario.
Quindi una volta sistemata la carne nel contenitore (di vetro), mettere il coperchio e porre in frigo.
Dopo due giorni la carne sarà pronta per l'assaggio.
Io il coniglio l'ho bollito giovedì sera, venerdi mattina presto l'ho sistemato nel contenitore e domenica al pranzo (quindi dopo 2 giorni) l'abbiamo servito. Di una morbidezza unica, saporito...insomma..una bontà!



Tirare fuori il coniglio dal frigo, almeno un'ora prima di essere servito.
Sistemarlo sul piatto da portata avendo cura di scolare l'olio in eccesso.
Noi l'abbiamo mangiato come antipasto. Assaggiate anche la salvia, è veramente ottima e fate anche la scarpetta, perché no!
Buon appetito!



Româna

Reteta apartine regiunii Piemonte, carnea de iepure la final devine foarte frageda precum tonul, de aceea si numele.
Se serveste ca gustare sau ca felul doi cu o salata eventual. 
Vara e minunat, mai ales ca se mananca rece. 
Simplu si comod de preparat, cu 2 zile inainte, deci si pentru oaspeti e bun de facut, mai ales daca aveti si alte feluri de mancare de pregatit si timpul la dispozitie in ziua respectiva e redus.
Pentru mine personal e o reteta care se preteaza oricarei ocazii. Eu l-am facut pentru pranzul de duminica si a fost apreciat de toata lumea. 
Reteta va garantez e de o simplitate unica. Eu am povestit mai pe larg, pas cu pas, sa fie cat mai clar posibil. Practic se fierbe carnea, se da jos de pe oase si se pune la macerat in ulei extravirgin, salvie si usturoi. Atata tot.

Iata cum am procedat eu.


Ingrediente:

1 iepure de 1,5 kg 

1 morcov mare

2 tije de telina
1 ceapa
2 cuisoare
1 buchet de ierburi aromatice: salvie, rozmarin, patrunjel, pe care le-am legat cu ata de bucatarie
salvie proaspata(am avut cred peste 30 de frunze)
sare
7 boabe de piper
11 catei de usturoi
ulei extravirgin de masline de buna calitate

Am pus la fiert cam 4 litri de apa intr-o cratita larga, incapatoare (ca sa incapa iepurele).
Am curatat morcovul, tijele de telina, in ceapa am pus cele 2 cuisoare, am legat ierburile aromatice. Iepurele l-am curatat in interior (deci se pune fara organe si evident fara cap), l-am spalat bine.
Cand apa a inceput sa fiarba, am pus iepurele intreg (nu bucati), ceapa, morcovul, telina, ierburile aromatice, boabele de piper, sare.
Din momentul in care apa a inceput din nou sa fiarba, l-am lasat la fiert circa o ora, la foc moderat, deci nu la maxim sa faca bulbuci de sa sara din oala .

Carnea trebuie sa fie foarte moale, aproape sa cada singura de pe oase. Eu l-am incercat cu o furculita, intra extrem de usor. Se stinge focul si se lasa iepurele la racit in oala, in apa in care a fiert. 
Eu am facut in felul urmator: am stins focul, iepurele l-am scos cu grija pe un platou, legumele le-am aruncat, iar supa am strecurat-o si am pus-o iar in oala, dupa care am adaugat iepurele. Deci am lasat iepurele la racit in oala in supa strecurata, cu capacul pus. Evident nu se pune oala in frigider pentru ca e fierbinte, se lasa la temperatura camerei.

Eu l-am fiert seara tarziu, dimineata devreme era rece complet (pentru pranzul de duminica, l-am fiert joi seara, vineri dimineata l-am pus la macerat).
Dimineata am scos deci iepurele din supa, l-am pus intr-o strecuratoare la scurs, insa supa propriu zisa nu se arunca. O puteti congela, e buna la gatit fripturi de iepure la cuptor, de exemplu.
Am tamponat iepurele cu hartie de bucatarie sa-l usuc cat de cat, dupa care am dat jos toata carnea de pe oase. Carnea pe cat posibil nu se face fr
anjuri, dar nici bucati mari!
Am luat un vas de sticla cu capac (trebuie sa se inchida bine capacul), am pus un strat de carne la baza vasului, deasupra am pus sare, frunze de salvie, catei de usturoi taiati pe jumatate.
Am acoperit carnea cu ulei extravirgin de masline.
Apoi am facut alt rand de carne, sare, salvie, usturoi si ulei. 
Cand am terminat straturile, carnea trebuie sa fie acoperita complet de ulei.
Am pus capacul si am pus apoi vasul in frigider. Trebuie sa stea la macerat minim 2 zile. Apoi se poate servi.
Ne uitam din cand in cand si daca se reduce cumva uleiul, trebuie adaugat, astfel incat carnea sa stea mereu acoperita de ulei. La mine n-a fost nevoie.
In momentul in care se serveste, se scoate din frigider cu cel putin o ora inainte de a fi consumat.
Se scurge de ulei si se pune pe un platou, farfurie, ce vreti voi. 
Va recomand sa mancati si salvia, e extrem de buna si de ce nu o picatura de ulei aromat in care sa intingeti frumos o bucatica de paine!

La final, cand iepurele va deveni o amintire ( frumoasa, evident! ) va ramane si ceva ulei ev in care s-a macerat iepurele. Nu care cumva sa-l aruncati! Strecurati-l si puneti-l deoprate. Si-apoi faceti ce vreti cu el, adica il folositi la mancare, etc, eu de exemplu l-am pus peste paste. 

Pofta buna!




162 commenti:

  1. Il tonno di coniglio è davvero buono!!

    RispondiElimina
  2. Mi sono sempre chiesta il perché di questo nome e mi hai svelato la soluzione :) Col coniglio non ho molto feeling, mi fa troppo impressione. Chissà se si può adattare al pollo...Un bacio, buon we

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hihihi, a me no, lo disosso pure per farlo ripieno, non mi fa impressione per niente.
      Questa ricetta si può fare anche con il pollo, sicuramente. Buon week-rnd anche a te!

      Elimina
  3. Cara Any, una lunga ricetta ma sicuramente il risultato sarà ottimo!!!
    Buon appetito cara amica.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' una lunga ricetta perché deve riposare in frigo, ma ti assicuro che è molto più semplice a farla che a raccontarla!
      Grazie e buon fine settimana!

      Elimina
  4. Ciao Any, che squisitezza questo coniglio è sicuramente una ricetta da provare, grazie mille per le tue spiegazioni, sei bravissima!!!
    Bacioni, buon fine settimana...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Ely, è semplice da fare, io come dicevo anche nella ricetta ho cercato di spiegarla nei minimi dettagli.
      A presto e buon venerdì!

      Elimina
  5. è troppo buono il tonno di coniglio!!!!! lo adorooo :))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io Eli!!! Sicuramente lo rifarò ancora tante volte!

      Elimina
  6. La ricetta è spiegata benissimo, complimenti!
    Buono il coniglio in questo modo, si vede che la carne è molto tenera e poi adoro la salvia, è un piatto che mette appetito!
    Ciao ^-^ Gabry

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Gabry, mi metto sempre nei panni di chi legge e quindi cerco di essere più precisa possibile nelle spiegazioni.
      La carne è tenerissima, ottima veramente.
      Ciao e a presto!

      Elimina
  7. Any che delizia aspettavo con ansia questa ricetta gia' il nome nel precedente post mi aveva incuriosito molto ora che la vedo devo assolutamente rifarlo. Un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Veronica, te la consiglio! Un abbraccio e buon fine settimana!

      Elimina
  8. Ecco, mi mancava una ricetta cosi comoda per preparare carne di coniglio in estate che quest'anno forse ritarderà un pochino, grazie Any! Ciao, a presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il coniglio preparato così, ha il vantaggio di essere preparato in anticipo e di essere mangiato freddo.
      A presto Emily!

      Elimina
  9. ... e cosa ne ha detto, tuo marito? a me sembra ottima, se non fosse che il coniglio, che a me piace un sacco, a casa nostra è bandito, perché mia figlia non ne vuole sentir parlare, di mangiare Tippi...
    baci
    Elli

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' piaciuto molto sia a mio marito sia agli invitati. Lo puoi fare con il pollo, Elli! Io non l'ho mai provato, ma immagino venga bene lo stesso. Certo, i gusti sono diversi, ma come preparazione, penso che possa venire squisito lo stesso. Grazie!

      Elimina
  10. Due giorni di macerazione?? Wow dev'essere davvero tenerissima la carne!!! :-) uno spettacolo

    RispondiElimina
  11. ricetta ottima ma dato che non mangio coniglio proverò a farla con il pollo...un saluto e buon we...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Verrà bene lo stesso anche con il pollo. Ciao Lorita e grazie!

      Elimina
  12. Interesanta reteta... Nu mi-ar fi trecut prin mincate, ca domnul coniglio se poate minca si asa. Hmmm, am si eu in plan pentru duminica, iepuras la cuptor... Pupici si week-end placut !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dani, eu ti-l recomand gatit asa, e foarte bun mai ales vara cand ne e frica sa aprindem aragazul din cauza caldurii. Fiert seara pe racoare.
      Week-end placut si tie! Woow, iepure la cuptor, tu stii ca ador carnea de iepure!

      Elimina
  13. carissima ANY ,complimenti una bellissima ricetta estiva sicuramente da provare ...un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Maria, a presto e chissà...magari la provi!

      Elimina
  14. Bravissima...l'hai fatto davvero bene!!in Piemonte è un classico antipastino estivo!!!e mi hai fatto anche venire una gran voglia di mangiarlo!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti, lo rifarò per le cene o i pranzi estivi! Grazie, sono contenta ti sia piaciuto!

      Elimina
  15. con quella lunga marinatura mi immagino una carne tenerissima, senza quel gusto forte tipico della selvaggina. buonissimo.. brava

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Luisa, ti posso solo dire che è gustosissimo!

      Elimina
  16. Io no amo il coniglio, ma questo tipo di preparazione mi incuriosisce molo, ciao :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti garantisco che anche chi non ama il coniglio, amerà questa ricetta!

      Elimina
  17. Questa la devo provare!! :-)grazie per la ricetta :-)
    Buon fine settimana!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Con molto piacere Grazyna!
      Buon fine settimana anche a te!

      Elimina
  18. Una preparazione che non conoscevo, ma anche se lunga, deve dare molta soddisfazione. Complimenti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' lunga solo perchè la carne deve macerare, ma il lavoro vero è proprio è minimo.
      Grazie Giovanna!

      Elimina
  19. Io non mangio il coniglio, ma la tecnica di questo tipo di preparazione mi ha sempre incuriosita. Grazie !
    Buon week end !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nella mia famiglia invece, si magia da sempre il coniglio, quindi diciamo che l'ho mangiato cucinato in diversi modi. Ma il "tonno" di coniglio mi mancava. Grazie a te Mary, buon sabato!

      Elimina
  20. Ti ci manca di inscatolarlo e poi sei pronta per il supermercato! Bella questa ricetta Any cara, un bacione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahaha, quindi ho passato tutti i controlli di qualità?? Grazie Berry, riesci sempre a strapparmi un sorriso! Un abbraccio.

      Elimina
  21. Devo dire che il coniglio il più delle volte non riesco a mangiarlo ma è anche vero che le tue ricette sempre così appetitose fanno sempre gola e ti dico che lo assaggerei volentieri!
    Z&C

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il coniglio ha una carne molto molto magra e digeribile. Io l'ho cucinato per le feste, per i pranzi della domenica, oppure per una cena normale settimanale. Ha la carne molto morbida e cucinato così, diventa anocora più morbida. Da provare.
      Grazie mille Ketty!

      Elimina
  22. Che bella idea! Però a me non piace molto il coniglio e non l'ho mai cucinato!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. De gustibus non disputandum est!

      Elimina
  23. Ciao cara Any eccomi finalmente dopo una settimana pesante a scuola per le prove Nazionali Invalsi... ho visto questo antipasto favoloso che non conoscevo proprio ma che è molto interessante! Conosci tantissime specialità di tutte le regioni italiane e le prepari anche benissimo! Ciao cara e buon week end Lia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Lia, la cucina italiana mi piace tantissimo e ogni regione ha le sue specialità, i suoi cavalli di battaglia, le sue tradizioni. Mi piace scoprirle e ogni tanto provare a farle.
      In Italia diciamo che si mangia bene dappertutto.
      Grazie e buon fine settimana, riposati!

      Elimina
  24. Ma che idea sfiziosa per preparare il coniglio..sicuramente diversa da tutte le altre !!Ciao e buona serata!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille, buona serata anche a te!

      Elimina
  25. Buono questa ricetta con il coniglio Any!!!
    Buon week end!
    Mari

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Marisa, buon inizio settimana!

      Elimina
  26. imi place pentru ca este un aperitiv original si destul de simplu de gatit, eu ador carnurile marinate, mai ales cu atitea mirodenii... Imi place ca gasesti mereu retete particulare si gustoase!!!! Mi-ar placea sa incer tonul de iepure, sa vedem ce zice prietenul meu ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vica, e simplu de gatit, iar la gust e excelent, te asigur!
      Itimultumesc mult de tot, e o placere pentru mine de cate ori te vad pe-aici!

      Elimina
  27. Interesanta si delicioasa reteta ta. Te pup!

    RispondiElimina
  28. è una preparazione molto raffinata che fa apprezzare molto di più la carne di coniglio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vedo che c'è tanta gente che non la mangia ed è un vero peccato. La carne di coniglio è eccellente!
      Grazie Carmine!

      Elimina
  29. Any ma sei bravissima,non conoscevo affatto questa ricetta,in realtà il conoglio non lo faccio quasi mai,brava complimenti :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Giovanna! Questa ricetta è molto apprezzata anche da chi il coniglio di solito non lo mangia!

      Elimina
  30. C'è anche un piatto toscano molto simile a quello che hai preparato te con il coniglio. Si tratta del tonno dell'Arno... che però non ha niente a che vedere con il tonno (anche in questo caso). Si tratta di carne di maiale fatta macerare nell'olio. In pratica lo stesso procedimento che hai fatto te ma con carne diversa.
    Adesso sono incuriosita dal tuo tonno di coniglio.
    Sembra davvero perfetto anche da accompagnare alle insalatone estive.
    Buon fine settimana.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Davvero? Non lo sapevo. Bisogna provarlo allora, questo "tonno dell'Arno"! Sicuramente delizioso.
      Grazie Ilaria, il coniglio preparato così è meraviglioso.

      Elimina
  31. Any, tu sei sempre incredibilm sorprendente! Io amo il consiglio e lo mangiamo quasi sempre la domenica! Ma mai sentito e saputo stessa versione che già mi piace leggendo gli ingredienti!
    Mia cara perdonami immensamente per l'assenza nell'ultimo periodo, prima la riunione di Roma, poi Creta e poi la mazzata del rientro . Solo oggi sono più tranquilla e infatti sono qui da te:-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vaty, che gioia! Mi fa piacere che tu sia una di quelle presone che apprezza la carne di coniglio. Cucinato bene è una vera guduria per il palato.
      Non ti preoccupare per l'assenza, ho visto che ultimamente sei stata impegnata a fare cose molto belle, divertenti, piacevoli. Complimenti!

      Elimina
  32. Ma dove le scovi queste ricette così particolari? Hai convinto anche me, anche se effettivamente il nome non è il massimo, ma posso solo immaginare la delicatezza della carne e l'odore di quelle belle foglie di salvia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La carne diventa tenerissima e molto molto saporita. Non mi pento assolutamente di averlo fatto anzi, lo rifarò chissà quante altre volte!
      Grazie Clara!

      Elimina
  33. Any ne avevo sentito parlare anche io di questo tonno di coniglio ma non l'ho mai fatto... tu sei sempre molto brava e preparata:)
    ti volevo salutare ora perche' non credo di riuscire a passare la prossima settimana con tutti i preparativi per la partenza...
    ti abbraccio forte

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti mando un abbraccio Ombretta, buon viaggio e in bocca al lupo per tutto!!!!!

      Elimina
  34. mi sembra una ricetta stupenda.perfetta anche in estate..e anche tutto l' anno..insomma davvero azzaccata..contro ogni aspettativa del maritino!!!! ti mando un bacione grande e salvo ricettina:) grazie mille

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come dicevo, perfetta per tutte le stagioni e per tutte le occasioni. Almeno io la vedo così.
      Grazie Lale, ti garantisco che non te ne pentirai, se la provi!

      Elimina
  35. Ciao Any ! Mi piace molto il tuo header, tutte le volte che arrivo da te mi vien da sorridere tanta è l'energia che arriva dai colori e dalle immagini ! Il coniglio così lo faccio anche io e mi piace molto, si conserva per molti giorni, è appetitoso... ciao, un abbraccione !!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il header, io lo adoro! Tutto merito del mio maritino! Grazie Rossella e a presto!

      Elimina
  36. mi piace tanto il coniglio e questo è uno dei modi più deliziosi per gustarlo ! Buona settimana !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche a noi piace il coniglio, cerco sempre di cucinarlo in diversi modi. Buona settimana anche a te, Chiara! Grazie!

      Elimina
  37. che bontà non l'ho mai mangiato nè cucinato, segno la tua ricetta, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sapessi che bontà, Silvia! Fidati, è ottimo!
      Grazie.

      Elimina
  38. Any questa ricetta mi incuriosisce molto, ma credi che il risultato possa essere paragonabile anche sostituendo il coniglio con il pollo? (perchè io non mangio il coniglio)...
    Antonella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho letto che si può fare anche con il pollo, ma io no ho provato, visto che ci piace il coniglio, quindi non ho problemi a cucinarlo.
      Un abbraccio!

      Elimina
    2. Ok! provo con il pollo e poi Ti faccio sapere come viene...

      Elimina
    3. Verrà bene anche con il pollo, vedrai!

      Elimina
  39. Ca intotdeauna, superlativul e cuvantul potrivit, Any, ce dor imi era de blogul tau!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Multumesc Gela si mie imi era dor de tine!

      Elimina
  40. non ne avevo mai sentito parlare, la trovo una ricetta gustosa da provare!
    baci
    Alice

    RispondiElimina
  41. Da buona piemontese ti faccio i miei complimenti perchè hai realizzato in modo magnifico questo piatto della nostra tradizione di campagna! ottimo!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille, le tue parole mi lusingano!!! Il coniglio cucinato anche in questo modo è ottimo, quindi da rifare assolutamente.

      Elimina
  42. Non avevo mai visto questo modo di preparare il coniglio. In effetti ha un aspetto molto tenero e scioglievole. A me piace la carne di coniglio, proverò sicuramente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Provalo Elena, è buonissimo! Anche a noi piace la carne di coniglio, non ho problemi a mangiarla o a cucinarla. Pensa che non mi fa impressione nemmeno disossarlo :))!
      Grazie!

      Elimina
  43. Ciao Any,
    che meraviglia il tuo blog, per non parlare dei tuoi piatti!
    Sei bravissima complimenti!
    Un bacio da Antonella.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Antonella, benvenuta nella mia cucina e ti ringrazio per le bellissime parole!

      Elimina
  44. Bravissima! La prima volta che l'ho mangiato ero un po' confusa, non era nè carne nè pesce... E' squisito e quando vado in Piemonte lo mangio volentieri. Un piatto estivo. Ora che ho la ricetta lo proverò anche a casa ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me devo dire è piaciuto subito, è un'ottimo antipasto o perché no, secondo piatto.
      Provalo a casa, vedrai che soddisfazione!
      Grazie!!!!

      Elimina
  45. Mvaiiiii, bietul coconas!!! Interesanta reteta si banuiesc ca e si gustoasa. Eu nu pap iepuras dar tonul imi place. Uite ca acum sunt in dificultate :)))). Te pup draga, mea.

    RispondiElimina
  46. Grozava reteta! Dar de iepuras mi-e tare mila. Bine ca stiu unde sa vin daca primesc vreodata un iepure pe care sa nu-l fi cunoscut in prealabil. Ca altfel m-as simti foarte vinovata fata de el. :)
    Pupic!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Rita, pai atunci n-ar trebui sa mancam nici carne de pui, de vita, de porc, de rata, de gasca, de bibilica, de miel!
      Ar trebui sa ne fie mila de toti! Si ar trebui sa devenim vegani, nu vegetarieni.
      Carnea de iepure e foarte buna, sanatoasa, foarte slaba si usor de digerat.

      Elimina
  47. Ciao Any
    intanto complimenti per il tuo blog al quale mi sono subito iscritta. Sei davvero brava e hai molto gusto.
    Il tonno di coniglio poi è buonissimo e non così semplice da fare.
    Hai scritto sul mio blog che non trovi la pasta fillo. Domanda stupida: ma tu da dove scrivi? Anche se scrivi benissimo in italiano mi pare di capire che non sei italiana, giusto?
    A presto.
    Silvia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Silvia, benvenuta!
      Sembra difficile ma ti assicuro che è molto più difficile a raccontarlo!
      No, no sono italiana :). Ti ringrazio per le belle parole, a presto!

      Elimina
    2. Perdonami :-) ho notato il blog bilingue è ho pensato fossi straniera :-) ancora meglio. Bellissima idea questo blog, da viaggiatrice mi piace l'idea che anche la cucina possa avvicinare e far conoscere culture diverse. Complimenti ancora.

      Elimina
  48. Complimenti che bella ricetta interessante... certo hai ragione che i nomi son tutto dire ahahaha vado a leggere anche il coniglio in galera son curiosa :)Bacio
    http://mieleevaniglia.blogspot.it/

    RispondiElimina
  49. Ciao Any, questa ricetta e' interessantissima, io amo tantissimo il coniglio e spesso non se ne trovano tante di ricette! Io lo cucinò regolarmente e devo dre che l'altro giorno mio suocero me ne ha portati addirittura tre che ho largheggiato in congelatore! Voglio provare la tua ricetta! Spero al più presto, tempo e emettendo! Grazie, ti abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Maddalena, a noi piace moltissimo il coniglio ed è per quello che provo sempre a cucinarlo in diversi modi. Ho fatto il ragù,ma ho imparato anche a disossarlo e riempirlo con diversi ripieni.
      Prova questa ricetta, marinato così viene tenerissimo, molto saporito.
      Grazie, ti abbraccio anch'io e a presto!

      Elimina
  50. Ti confesso che da pochissimo ho scoperto cosa fosse il tonno di coniglio ;) In effetti io non mangio la carne di coniglio, ma ogni tanto il mio Assistente mi rincorre perchè vuole che gliela prepari, quindi prima o poi sperimenterò questa ricetta!
    Bacioni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Devi farlo Dani, vedrai che lo apprezzerà! Grazie e buon sabato!

      Elimina
  51. ottima soluzione quella di fare comunque il piatto, conoscendo il tuo sposo hai fatto proprio bene... anche per noi che possisamo prendere appunti :)
    grazie
    Cla

    RispondiElimina
  52. Credo sia di una bontà unica,grazie cara della spiegazione così esauriente,mi sarà utile,dato che questa ricetta la voglio provare da sempre!Non avrà il giusto nome,ma ha sicuramente il giusto posto in una buona cucina,come la tua!Un bacione carissima!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Damiana, tante volte magari sono un po' troppo esplicita, troppi dettagli, ma preferisco fare così, in modo che chi lo volesse provare le ricette che pubblico, possa avere tutto chiarissimo.
      Un abbraccio grande e buon sabato!

      Elimina
  53. In effetti ha ragione tuo marito, il nome suona un po' strano, ma non faccio fatica a credere che con questa preparazione la carne di coniglio diventi morbidissima, deve essere una delizia. Bisogna solo organizzarsi per prepararla in anticipo. Buon fine settimana.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si Maria Grazia, bisogna solo organizzarsi bene e poi il gioco è fatto, è tutto molto semplice. Pochi ingredienti per un ottimo risultato!

      Elimina
  54. E' una vita che questa ricetta mi fa gola...devo provarla....
    grazi mille del passo passo....

    Un abbraccio e buon fine settimana
    monica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti posso solo dire che ho aspettato troppo per farla, visto che a noi il coniglio piace!
      Grazie a te Monica, buon fine settimana anche a te.

      Elimina
  55. Mi piace molto il fatto che si sia fatto macerare per tanto tempo, immagino una carne davver tenera e gustosa! E già a me il coniglio è una carne che piace molto:)
    Un bacio cara:**

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che bello! Sono così contenta quando trovo altri "fans" della carne di coniglio! provalo cucinato così, ti piacerà sicuramente!
      Un abbraccio e buon sabato.

      Elimina
  56. ricetta un po lunghina ma sicuramente ne vale la pena..... dalle foto mi sembra molto buona.
    ciao ciao da claudette

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, vale la pena! Grazie Claudette.

      Elimina
  57. Che buono che è, lo faccio spesso anch'io e tutti a casa lo mangiano con sano appetito.
    Buon fine settimana amica mia
    Mandi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Rosetta credimi, rispondendo a tutti questi commenti, mi è venuta voglia di farlo e di mangiarlo di nuovo!
      Ciao cara, buona serata!

      Elimina
  58. Ciao Any, eccomi finalmente a salutarti, scusa se non sono passata prima ma proprio non ho trovato il tempo! Quante belle ricette ci sono qui! Non mangio il coniglio quindi su quest'ultima non posso esprimermi, speravo dal nome fosse tonno camuffato da coniglio ;-) Ti seguo con piacere e ti auguro una buona domenica!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Letizia e benvenuta! Mi fa piacere che tu abbia comunque trovato altre ricette che ti possano interessare, qui da me.
      Grazie mille e a presto!

      Elimina
  59. Imi place si mie tare mult carnea de iepure! Dar ce ai facut tu aici, e extraordinar!! N-am vazut, nu am auzit, foarte original, bravo!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Multumesc Liana, dupa cum ai vazut e si simplu de facut!!

      Elimina
  60. le tue ricette sono sempre bellissime e ben documentate, ti dico la verità che quando ho letto il titolo ho avuto lo stesso pensiero di tuo marito ma poi guardando il passo passo ho pensato come sempre che io al tuo tavolo mi sederei sempre! si riconosce una sana, ottima e precisa cucina, oltretutto sempre invogliante alla vista!
    baci bravissima!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Rita, a me piace provare sempre ricette nuove, scoprire nuovi gusti e modi di cucinare nuovi.
      Questa ricetta è stat veramente una rivelazione per tutti. Ti ringrazio come sempre per le belle parole che mi lasci. Un abbraccio!

      Elimina
  61. Ciao Any!! Sono Rosy (di Non solo Cucine Isolane), grazie mille per essere passata da me e per esserti iscritta ai miei sostenitori!!
    Sono passata a trovarti e ti faccio i miei miglior complimenti per il bellissimo blog (che ho visitato), sei veramente bravissima e le tue ricette mi piacciono tantissimo, compreso questo squisito tonno di coniglio (carne che adoro), preparato in modo originalissimo..sicuramente è buonissimo!!!
    Con molto piacere mi sono iscritta ai tuo sostenitori e con altrettanto piacere ti seguo!!!
    Un bacione e buona domenica!!!
    Rosy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Rosy e benvenuta! Ho viato che anche tu cucini il coniglio molto volentieri, quindi questa ricetta ti piacerebbe sicuramente.
      Grazie per esserti iscritta ai miei lettori, ti auguro una buona permanenza qui nella mia cucina! A presto.

      Elimina
  62. Ma se ne impara sempre una qui! Sei mitica Any! Questa ricetta proprio non la conoscevo, chissà che delizia :-) Ti mando un bacione e ti auguro buona serata :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono contenta quando cucino qualche piatto italiano e qualcuno dei miei amici mi dice che non lo conosceva, come te! E bello scoprire ricette nuove e se voi lo potete fare anche attraverso il mio blog, ne sono felicissima! Un abbraccio e grazie mille!

      Elimina
  63. Wow e bunatate trebuie sa fie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Intr-adevar, o bunatate. Multumesc mult!

      Elimina
  64. Ciao Any!!!
    Ricetta davvero interessantissima. Io non mangio volentieri il coniglio, secondo te posso farla anche con il pollo??!?
    ciao
    Sara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Puoi farla anche con il pollo! Non l'ho mai fatto, ma da quello che ho letto ho capito che viene benissimo.
      Grazie e a presto!

      Elimina
  65. Da come la descrivi sembra davvero buona! Penso proprio che la proverò! Appena mi regalano il coniglio (perchè di solito me lo regalano!) mi lancio! ;)
    Un bacione carissima!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Provala Manu, vedrai che ti piacerà!
      Anche a me hanno regalato due conigli una volta, ma sono finiti disossati e poi riempiti.
      A presto, ciao!

      Elimina
  66. Carissima Any, io adoro immensamente il tonno di coniglio, ma ammetto anche spudoratamente che non ho mai provato a farlo in casa...
    La tua ricetta mi sembra davvero super, spiegata bene e n ogni minimo dettaglio, quindi come posso non provarla?
    Un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Giovanna e benvenuta nella mia cucina!
      Devi provare a farlo in casa, io non l'ho mai assaggiato al ristorante, ma tante volte le cose fatte in casa sono mille volte più buone.
      Un abbraccio e grazie!

      Elimina
  67. Una ricetta davvero molto particolare, brava!!!!

    RispondiElimina
  68. Fantastica ricetta!!!!! Complimenti!!!!un bacio e felice giornata

    RispondiElimina
  69. Buonooo!!Vedo spesso questa ricetta e vorrei farla anche io!!
    Però anche a me il nome ha subito confuso un po!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Appena la assaggi non vedrai l'ora di rifarla ancora e ancora!

      Elimina
  70. Ciao...contenta che tu abbia avuto un riconoscimento per questo coniglio, che in realtà avevo letto qualche giorno fa, ma non commentato: brava! un abbraccio cri

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille, Cri! Buon week-end!

      Elimina
  71. mamma mia questo coniglio mi ingolosisce da matti! lo faccio al più presto!!! :D complimentissimi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sarà una piacevole sorpresa anche per te, vedrai!
      Grazie, ti auguro un buon fine settimana!

      Elimina
  72. è uno dei miei cavalli di battaglia, me ne sono innamorata anni fa, quando l'ho assaggiato per la prima volta...
    La ricetta che uso è più o meno la stessa, ma io metto anche un buon bicchiere di vino bianco nel brodo di cottura, e faccio pezzi più piccoli, come il tonno appunto..
    D'estate risolve molto, si mangia sempre volentieri e più sta in frigo coperto d'olio, più si ammorbidisce...
    sì, ma se arrivasse questa benedetta estate!

    Bravissima come sempre Any! E' sempre una gioia vedere quello che prepari..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Giuliana,
      anch'io me ne sono innamorata e anche i miei commensali, al primo assaggio!!
      Ma ho notato anche che non tutti lo conoscono. E' veramente una delizia e sarai anche tu d'accordo con me, è adatto a tutte le occasioni! Anch'io lo rifarò d'estate sicuramente tante volte.
      Un abbraccio e sappi che la tua presenza qui mi fa sempre un grande piacere!

      Elimina
  73. Ciao Any, grazie per il commento sul mio blog! E complimenti a te per questo coniglio, conoscevo già la ricetta però non l'ho mai fatto...sono sicura sia buonissimo, da provare!!

    RispondiElimina
  74. Eh già cara, il tonno di coniglio è di una bontà unica, e da quando ho avuto il piacere di assaggiarlo qui a Torino, e di farlo assaggiare a parenti e amici che mi vengono a trovare, non sono ancora riuscita a trovare qualcuno che non fosse d'accordo!! sono perfino riuscita ad "importarlo" in Umbria, un'amica di famiglia l'ha preparato anche ieri per regalarlo ai miei!! :)
    A presto Any, buona giornata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Eli, questo piatto è buonissimo e molto saporito, piace anche a chi di solito non mangia coniglio, quindi...questo dice tutto!
      A presto e grazie mille per essere passata da queste parti!

      Elimina
  75. Astept cu mare nerabdare prima carnita de iepuras de anul acesta , apoi voi incerca aceasta minunata reteta !! <3

    RispondiElimina
  76. Il tonno di coniglio lo faccio spesso anch'io, è ottimo e si può servire sia come antipasto che come secondo sopratutto in estate.
    Grazie e buona serata
    Mandi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti, lo devo rifare presto!!
      Grazie amica mia!
      Mandi

      Elimina
  77. ciao sono una tua nuova follower se ti va ricambia http://cosesemplicidituttounpo.blogspot.it/

    RispondiElimina
  78. E minunata, Ani, abia astept sa fac rost de iepure s-o execut si eu!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Draga mea Gela, sper din tot sufletul sa-ti placa iepurele preparat asa.

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...